università e aziende marketing MBK fincom ProduceShop

L’Università come bacino da cui attingere nella ricerca di talent: collaborazione con le aziende4 min read

La stretta collaborazione con le realtà territorialmente vicine è spesso un boost non indifferente per le aziende, specie dal lato comunicazione e branding; tra i vari attori a cui rivolgersi, l’Università è certamente tra i più interessanti. ProduceShop sta collaborando a diversi progetti didattici, e ve lo racconta in questo articolo.

Come spiegato in un precedente articolo, una delle difficoltà maggiori tra le generazioni di neolaureati è quella di piazzarsi in maniera proficua sul mercato del lavoro. Questo però non è da imputarsi solo a loro; se da una parte l’Università risulta essere carente dal punto di vista delle soft skills (e gli studenti non sono incentivati a incrementarle), dall’altra le aziende spesso richiedono più seniority di quanta un giovane alla prima esperienza possa avere.

La soluzione a monte potrebbe essere una maggiore sinergia tra università e aziende; ProduceShop sta portando avanti diversi progetti integrativi, volti a far conoscere agli studenti i profili pratici che vengono richiesti in azienda, e le skills su cui puntare. Vediamo un paio di esempi in corso.

I vantaggi della collaborazione università-aziende

Un efficiente partenariato didattico per molte aziende è sinonimo di crescita. Entrare in un sistema da cui molti dei professionisti della stessa compagnia provengono può essere un buon punto di partenza per lavorare sulle skill che un domani si vogliono ritrovare tra i propri dipendenti; non parliamo solo d’insegnamenti legati al piano di studi del corso di laurea, ma di veri e propri interventi motivazionali che i professionisti “regalano” alle future generazioni di lavoratori e imprenditori.

Per quanto infatti oggi molti corsi di laurea offrano l’opportunità di affacciarsi al mondo del lavoro in maniera pratica (apprendistato curricolare, stage, tirocini), non sempre questo genere di approccio risulta funzionale; spesso allo studente-lavoratore vengono delegati compiti marginali o di poco conto, o gli si impartisce una formazione minima e poco funzionale.

Molto proficui e per fortuna in crescita sono eventi come career day, seminari, workshop e laboratori attivi; professionisti di diversi settori intervengono in un corso di laurea affine alla loro attività per presentarsi come realtà aziendale vicina, per introdurre agli studenti un assaggio o un case history relativo alla loro esperienza e, si spera sempre, per offrire nuove opportunità lavorative a fine carriera accademica.

Anche per le aziende comunque si tratta di un investimento strategico; contribuire alla formazione e al networking accademico, tramite un dialogo attivo e costruttivo, e condividere le proprie conoscenze, può aiutare intere generazioni di giovani a creare profili accademici e professionali più in linea con le richieste del mercato attuale.

Sinergia e condivisione tra Università e Aziende
Sinergia e condivisione tra Università e Aziende

Intervento di ProduceShop al PoliMi

Il 19 ottobre ProduceShop, nella figura del presidente e CEO Stefano, sarà presente tra i relatori del ConvegnoEcommerce B2C: Il futuro del retail ha inizio qui”.

L’evento, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, sarà un excursus su un nuovo modello di retail, basato sull’online come modalità, e sull’offline come approccio comunicativo.

ProduceShop è stata invitata a parlare del proprio modello in relazione all’argomento, essenzialmente per dei motivi legati alle performance della sua piattaforma:

  • tra gli eCommerce più in crescita su eBay nel segmento Home&Leisure
  • la partnership storica con la piattaforma, ma non solo con questa
  • il modello di business completamente innovativo e lontano dai classici paradigmi degli altri commerci virtuali
  • i caratteri all’avanguardia nella gestione di digital marketing, IT e software

Intervento di ProduceShop all’USI di Lugano

Nell’ottica di aprirsi alle risorse del territorio, a dicembre ProduceShop porterà il proprio know-how anche all’Università della Svizzera Italiana di Lugano.

In seno a un progetto dell’ateneo che vede le aziende in aula a raccontarsi, ma non solo, ProduceShop parteciperà a un incontro diviso in due parti: una presentazione aziendale, per creare un vero touchpoint con i ragazzi del territorio, e una lezione sulla CX tenuta da uno degli esperti marketing dell’azienda.

Così facendo, oltre a lasciare qualcosa di tangibile e fruibile per i ragazzi del master in Marketing, si creano interessanti relazioni a lungo termine per chi, un domani, vorrà affrontare un dottorato, o lanciarsi in maniera attiva proprio nel mondo del marketing digitale.

In conclusione

Quelle in arrivo sono solo due delle diverse occasioni in cui ProduceShop ha la possibilità di raccontarsi portando l’azienda in aula; spingere per lasciare il segno nelle nuove generazioni di talenti, come abbiamo detto, è un investimento mirato anche per la compagnia stessa.

Se l’università, come istituzione, riuscisse a integrare in maniera più proficua il dialogo tra discenti e professionisti, ci sarebbe molta meno crisi nel settore lavoro, sia dal punto di vista dei recruiter, sia da quello delle risorse in arrivo, esperienziate già al loro primo incarico.

Fonti:
  • PR Aziendali
  • Dipartimento HR ProduceShop
  • Dipartimento Marketing Produceshop (https://mbkfincom.com)
  • USI
  • Politecnico di Milano
  • NetComm
  • Innovation Post
  • Ec.europa.eu/education
  • Corriere – Economia
  • Assolombarda
Share
Copyright 2022 © All rights Reserved - MBK Fincom Sa | Privacy Policy